Io sto con Miceli

+

di GIANFRANCO DE FRANCO

Maximiliano Granata “sposta”, sapientemente, la polemica sul piano giudiziario. Da vecchia volpe. Ma il consigliere comunale di Rende del Movimento 5 Stelle, Domenico Miceli, non ha fatto altro che il suo dovere di uomo politico. Ha espresso un suo giudizio sulla gestione del Consorzio Valle Crati che è un consorzio i cui soci sono i Comuni. Giudizio che può essere o meno condiviso (io lo condivido), ma che non può essere “vietato” esprimere. Non ha espresso giudizi di carattere personale. Ha solo detto che gli amministratori non sono, a suo parere, all’altezza del loro compito. E’ un giudizio politico che nessuno può vietare di far esprimere a un consigliere di uno dei Comuni che è socio del Consorzio.

Per questo esprimo la mia piena e convinta solidarietà a Miceli.

Tutti i consiglieri comunali di Rende, il sindaco di Rende e tutti i consiglieri comunali di tutti i Comuni che fanno parte del Consorzio Valle Crati dovrebbero indignarsi di fronte all’azione giudiziaria che Granata ha dichiarato di voler mettere in atto.

Mi auguro col cuore e con la testa che il Consiglio di amministrazione del Valle Crati non segua il suo presidente in questa folle denuncia.

Preannuncio, infine, che Insieme per Rende subito dopo il convegno sull’Agenda Urbana che si svolgerà il 27 febbraio prossimo, ha da tempo previsto un dibattito proprio sullo smaltimento dei rifiuti e sulla depurazione delle acque reflue. Vi assicuro che ne vedremo delle belle.

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the transfers internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *