Rausa e la mia coerenza

+

di GIANFRANCO DE FRANCO

MI spiace usare il blog dell’associazione per una precisazione personale, ma mi è stato chiesto dal presidente dimissionario del Consiglio comunale di Rende, Mario Rausa e non posso far finta di niente.

Non pubblico l’intero messaggio di Mario per ovvi motivi di riservatezza. Mi limito a questa frase: «I comportamenti non possono essere ad intermittenza come luci natalizie».

Mario si riferisce a un post che gli ho inviato non appena ho saputo delle sue dimissioni da presidente del consiglio comunale di Rende: «Hai spiazzato tutti. Perfetto e complimenti».

“L’intermittenza” del mio comportamento Mario la ravvisa allorquando l’ho accomunato a Verre, Franchino De Rango e Cuzzocrea nell’aver salvato Manna. Ho scritto che  «E’ il paradosso di Manna, mentre Rende degrada, la maggioranza alla Franchino tenuta in piedi da Verre, Franchino De Rango, Cuzzocrea e Rausa non riuscirà a fare il “bene” di Rende perché questi consiglieri comunali non amano Rende».

Vorrei tentare di chiarire a Mario, pubblicamente come mi ha chiesto lui stesso, che non c’è incoerenza:

  1. L’apprezzo per il gesto di essersi dimesso per correttezza nei confronti del gruppo consiliare che l’ha sostenuto e che ha cambiato linea politica. Mario non ha inteso cambiare tale linea sostenendo Manna e, conseguentemente, si è dimesso dalla carica alla quale lo aveva fortemente voluto il suo gruppo;
  2. Non condivido, invece, la sua scelta politica di appoggiare Manna, il peggior sindaco di Rende, e la sua giunta, la peggiore esistente nell’Universo conosciuto. Così facendo Mario dimostra, a mio avviso, di non volere il bene di Rende, al pari di Verre, Franchino De Rango e Cuzzocrea.

Le due tesi sono, ovviamente, mie opinioni che possono essere esatte o sbagliate, ma di certo non sono fra di loro in contrasto.

 

Nella foto in evidenza da sinistra in senso orario: Mario Rausa (a sinistra con Franco Casciaro, dietro si riconosce Mario Tenuta) nel 2007 quando era assessore con Bernaudo sindaco, Franchino De Rango e Pasquale Verre

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the transfers internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *