Quella “Soap Opera” targata Manna.

+

 

 

 

di Mirko D. Maria

Quella “soap opera” targata Amministrazione Manna.

Vorrei fare innanzitutto i complimenti  alla nuova squadra di governo,fuoriuscita dalla cosiddetta “fase 3” , augurando un buon lavoro e una più duratura carriera rispetto ai predecessori( quale augurio migliore).

Dopo i dovuti convenevoli è comunque necessario un quadro interpretativo che renda in qualche modo più comprensibile la situazione  a quella  parte della cittadinanza interessata a capire cosa stia realmente  succedendo nelle goliardiche vicende della politica rendese, dato che le cronache giornaliste locali sono zeppe di botta e  risposta agguerriti, di prese di posizioni ortodosse e non,  di scelte fatte per opportunità e di  risentimento per il palese tradimento.

Ora la domanda che sorge spontanea, alla luce delle molteplici dichiarazioni fuoriuscite dall’ élite politica locale, a mio modesto parere,  è la seguente:

Ma questi egregi signori fanno Politica, oppure siamo alle prese con la peggior “Soap Opera” mai trasmessa?

Di sicuro è che tra intriganti tradimenti, smielati atti di vittimismo , cattiveria e attacchi personali, paparazzate alla Fabrizio Corona  di tutto si può parlare tranne che di politica; se la politica, soprattutto quella locale, ha l’obbligo di  innalzare  il livello culturale del dibattito pubblico, motivando ad esempio le scelte fatte e non celando  i cosiddetti accordi sottobanco, negl’ultimi tre anni la politica rendese ha raggiunto un pericoloso livello di bassezza e banalità, peggio di una “soap opera” , peggio di “CentoVetrine” . (questo è “CentoAssessori”) È  dall’insediamento di quest’Amministrazione che l’alternante macchina di governo produce più assessori di quanto una azienda NIKE produce scarpe da tennis, possiamo affermare con franchezza che la carica di assessore a Rende l’hanno ricoperta un po’ tutti, bastava semplicemente appartenere al “cast-attori”, con la dovuta Raccomandazione ovviamente, ( chi  prima  Gentile, chi  poi Adamo entrambi in cabina di regia), per ottenere una parte nella scadente “soap”,  o nella migliore dell’ipotesi  un assessorato.

Se la nostra è comunque un’ironica esagerazione, è  del tutto evidente che siamo arrivati al capolinea di questa tragicomica soap opera, la maggioranza politica che nel 2014 consegnò la città al Sindaco Manna oramai è un futile ricordo, la volontà di quegli elettori non esiste più, è stata miseramente subordinata  alle nefandezze lucrative e personali, agli accordi sottobanco, il tutto a discapito dell’intera  collettività ovviamente.  Ora siamo dinanzi alla maggioranza governativa più arroccata e più incoerente degli ultimi 60 anni,  come direbbe qualcuno “senza capu ne cuda” ,  una situazione talmente paradossale che rasenta il ridicolo; parliamoci chiaro, è  il lampante  e classico tentativo di rattoppare una nave che affonda(una nave che però è il Titanic) ma salvare l’insalvabile è davvero un compito arduo, quindi piuttosto di scollarsi dalla poltrona e riconoscere ed ammettere  un evidente fallimento, si mette in scena questa altalenante Giunta, senza un’identità politica, senza un concreto programma per il futuro, ma con un unico scopo, lucrare sugl’ultimi fondi della Città.

È mentre la città muore, soffocata da “ordinanze” mal congeniate, dal degrado costante, da una programmazione per il “Piano rifiuti” del tutto inconsistente e con palesi lacune, mentre i giovani  messi da parte  sono costretti a fuggire da una cittadina senza futuro,  subordinata al volere della casta politica cosentina,  loro rimangono li ancorati alle loro poltrone, indolenti e indifferenti,   in attesa della cosiddetta fase 4(se ci sarà?) che molto probabilmente vedrà l’ingresso di due note personalità nella prossima giunta, fonti privati ci riferiscono di un tale Ronn Moss e di Katherine Kelly Lang.

E la soap continua ….

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the transfers internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *