Noi votiamo “Sì”

+

Fermiamo le trivelle

IL Presidente della Corte Costituzionale italiana, l’autorità super partes per eccellenza, ha affermato che il 17 aprile si deve votare, che si deve partecipare al voto per il ‘Referendum sulle trivelle’ se si vuole essere cittadine e cittadini che svolgono pienamente il loro compito.

La posizione del Presidente Paolo Grossi è un doveroso punto di partenza ma non basta.

Convegno Trivelle Museo del Presente 15 aprile 2016 Da sinistra Michele Rizzuti, Dino De Santo, Simona De Donato, Aurelio Morrone, Lorenzo Principe

Convegno Trivelle Museo del Presente 15 aprile 2016
Da sinistra Michele Rizzuti, Dino De Santo, Simona De Donato, Aurelio Morrone, Lorenzo Principe

Noi pensiamo che si debba votare Si per mettere fine alla ricerca ed all’estrazione di petrolio e gas nei mari italiani.

Crediamo nella necessità di non rinnovare le concessioni alle piattaforme che si trovano nelle acque territoriali del nostro paese.

Anche il Touring Club Italiano, la prestigiosa associazione che opera in difesa dell’ambiente e per la promozione turistica, due degli ambiti più interessati dal Referendum, ha dichiarato che le concessioni affidate prima che una legge le giudicasse inopportune siano da rispettare solo e non oltre dei limiti ragionevoli. In ogni caso le concessioni per l’estrazione di petrolio e gas in vigore non possono valere per la durata della vita utile dei giacimenti; perché non si può aggirare una legge e votare ‘per la continuazione delle trivellazioni’ sarebbe come aprire un sentiero occulto ed illegittimo a chi vuole continuare a deturpare i nostri mari.

Perché non si possono condannare a morte i nostri paesaggi.

Convegno Trivelle Museo del Presente 15 aprile 2016. Andrea Pastore dell'Associazione "La Fenice" illustra le ragioni del "Sì"

Convegno Trivelle Museo del Presente 15 aprile 2016. Andrea Pastore dell’Associazione “La Fenice” illustra le ragioni del “Sì”

Ma non è tutto, il Popolo del Si è propositivo, si spinge oltre i limiti di un Referendum Abrogativo.

La Gente del Si è interessata alla vitalità e sostenibilità del sistema-Italia.

Per questo siamo sicuri che Votare Si imponga al Governo l’elaborazione una politica energetica che tenga conto del rispetto delle nostre ricchezze naturali.

Per questo il 17 Aprile ci recheremo alle urne per ricordare al Governo gli impegni assunti in sede internazionale a riguardo alla riduzione dell’emissione dei gas serra.

Convegno Trivelle Museo del Presente 15 aprile 2016 Da sinistra Michele Rizzuti, Dino De Santo, Simona De Donato, Aurelio Morrone, Lorenzo Principe

Convegno Trivelle Museo del Presente 15 aprile 2016

Per questo scegliamo di Votare Si e di ricordare all’Esecutivo che la Politica Industriale nazionale si deve fondare sullo sfruttamento dei Beni Culturali, sul sostegno al Turismo ed all’Agricoltura e sul rafforzamento della Protezione Ambientale.

Perché è bene ricordare che il risultato del Referendum sull’Acqua Bene Comune va rispettato.

Per questo noi il 17 Aprile VOTEREMO SI

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the transfers internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *