Segnali di degrado

+

Dissesto? Ma è quello urbano

di MIRKO DE MARIA

VORREI segnalare all’attuale e lungimirante amministrazione che la presenza  persistente sul territorio di strade con evidenti irregolarità, falle e crepe su tutto il manto, rappresenta non solo il segnale di un prossimo e imminente dissesto urbano, ma il sintomo di una malattia che sta lentamente degradando l’intera cittadina.

Ora, non per essere esageratamente tragici, ma è necessario dire che la problematica è evidente ed è una realtà che riguarda non solo le strade e contrade periferiche (che poi il concetto di centro-periferia è tutto da discutere), ma anche le principali statali che percorrono trasversalmente  tutta la città.

La tutela del bene comune

Via Mosca

Via Mosca

Viene a questo punto  utile e intellettualmente corretto riproporre il più classico e semplice degli esempi che paragona  la città ad una abitazione, dove  le strade rappresenterebbero il pavimento cosi come i prospetti dei palazzi le pareti; dunque se i parquet delle case dei nostri amministratori sono perfettamente lucidi, allora perché anche le nostre strade non possono essere semplicemente adeguate?? come si fa a trasmettere il valore di tutela del bene comune , se questo non è tutelato come dovrebbe???

Tentano di confondere i cittadini

Questa problematica che apparirà forse irrilevante agli occhi degli attuali amministratori, dediti a risolvere “issue”  di rilevanza ben più importante (anche se è ancora poco chiaro quali siano) è in realtà una delle tante chiavi interpretative che ci permettono  di riflettere sulla limitata capacità e preparazione  di questa amministrazione, che intende  forse  prendersi gioco dei cittadini tentando di confonderli con banali e artificiose manifestazioni “teatrali”, come il mercatino del giovedì travestito da mercatino di Natale (che tra l’altro ha bloccato l’unico tratto di strada sano),  distogliendo l’attenzione  da quelle che sono i reali limiti di un amministrazione impreparata ma soprattutto presuntuosa nel credere di poter prendere in giro una comunità  politicamente  preparata come la nostra.

One comment

  1. marshallow said on aprile 29, 2016 Rispondi
    Ottima analisi, soprattutto per quanto attiene il "grado di preparazione" della cittadinanza, da sempre abituata a vivere un città pulita e curata nei minimi dettagli. Speriamo che presto si possa tornare a parlare di ARINTHA per come merita la sua storia e che questi "amministratori" tolgano il disturbo.

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the transfers internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *