Costruirsi per costruire

+

L’educazione al sapere

di DARIO SAMMARRO

Ritengo che la scarsissima ed  impercettibile presenza e divulgazione a livello locale di un’offerta di tipo artistico-culturale sia uno dei fattori negativi che riguardano Rende e dintorni;  ciò si ripercuote sull’ educazione e sul benessere intrinseco dell’ uomo/cittadino. In un tempo in cui, a partire dai più giovani, la ricerca di una vita soddisfacente è tesa sempre al raggiungimento di beni effimeri e  materiali che realmente non danno quel torna conto di soddisfazione e benessere in essi erroneamente riposto, l’eventuale presenza e pubblicità di luoghi nei quali insegnare l’arte, qualsiasi tipo di arte, stimolare lo spirito creativo e impartire nozioni in grado di arricchire il profilo più spirituale dell’uomo, potrebbe rappresentare una costruttiva via “di espiazione” che possa  contribuire concretamente alla formazione dell’ uomo prima e consequenzialmente  del cittadino; Per carità l’aspetto ludico e ricreativo che si riproduce nei numerosissimi  bar e locali  è un profilo che non va rinnegato, anzi va vissuto in quanto in grado di concedere quella leggerezza talvolta sana che però oggi è diventata protagonista eccesiva ed assoluta dei nostri anni tant’è che non è più neanche percepita in quanto tale: anche il vizio diventato prassi  perde i suoi effetti inebrianti. L’incapacità di curare la propria anima per assenza di strumenti  fa sprofondare molti,  giovani in primis, in una vita consuetudinaria, priva di stimoli, facendoli molte volte adagiare in una dimensione dalla quale è difficile uscire senza riuscire ad andare a vedere realmente quello che c’è oltre . L’auspicio sarebbe una crescita in termini qualitativi e quantitativi di attività e di centri che agiscano in questo senso, un’ educazione quella all’arte e alla cultura ampiamente intese che dovrebbe iniziare ad essere impartita sin dalle scuole primarie per poi proseguire nelle aule e negli ambienti universitari ove si potrebbero rinnovare i sistemi di insegnamento in modo da mettere lo studente/persona al centro del percorso di studi scelto e non porlo come mero ricettore di informazioni. Sarebbe opportuno ampliare e diffondere in termini di pubblicità le attività di persone e luoghi ove già si percorre questo cammino: le associazioni culturali, cinema, teatri, scuole di discipline e arti. Da segnalare in questi giorni l’apprezzabile  iniziativa di “Unical Creativa” che vede impegnati artisti di strada in performance musicali e di disegno. In termini legislativi diremo che agire così vorrebbe dire anche rispettare e concretizzare uno dei principali riferimenti Costituzionali rinvenibile nell’ articolo 2 “La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità…..”; l’importanza di concedere la possibilità all’individuo di esprimere al meglio la propria personalità in modo da completarlo e realizzarlo moralmente e psicologicamente accompagnerebbe la crescita di un cittadino attivo, onesto ed interessato che sia in grado di riportare quella bellezza interiore nella vita quotidiana e nelle relazioni sociali, nonché di perseguire gli obiettivi relativi allo sviluppo delle “competenze e degli obblighi di cittadinanza”.   Si auspica che sia proprio la politica, attenta alla crescita sociale e civile della comunità, ad impegnarsi in un’opera di promozione culturale sempre più intensa, nella convinzione che cultura e ed educazione al sapere siano vitali  al progresso etico e morale dell’uomo. Non si dimentichi l’insegnamento degli antichi Greci che vedevano nella rappresentazione delle tragedie un alto momento di paidèia nella formazione della coscienza etica e politica dei cittadini della polis.

 

 

 

2 comments

  1. Francesca Aiello said on ottobre 29, 2015 Rispondi
    Ottima analisi e condivisibile pienamente, soprattutto se fatta da uno giovane e con tanta voglia di conoscere e confrontarsi! Un saluto a mani giunte.
    • Dario said on ottobre 30, 2015 Rispondi
      Contento ti sia piaciuto, il tuo parere è davvero importante. Un saluto a mani giunte.

Lascia un commento

Note: Comments on the web site reflect the views of their authors, and not necessarily the views of the transfers internet portal. Requested to refrain from insults, swearing and vulgar expression. We reserve the right to delete any comment without notice explanations.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *